BOXE PIANORO & SAN LAZZARO

 In Senza categoria

LA BOXE IL TUO SPORT….

Il Pugilato, la boxe o la noble art, è uno degli sport più antichi del mondo e riempie le palestre di tutta Italia.

Sono sempre più numerose le persone di ogni età, colletti bianchi, operai, disoccupati, uomini e donne che indossano i guantoni per tenersi in forma.

QUATTRO MOTIVI PER FARE BOXE:

1) LA BOXE NON È DARE CAZZOTTI
 Per comprendere la grande forza di attrazione della Boxe è necessario non soffermarsi esclusivamente sui cliché che limitano questo sport a un banale atto di violenza o alla leggenda metropolitana del naso schiacciato. L’avversario di fronte, è come se rappresentasse l’obiettivo che ognuno di noi deve avere per dare un senso ai propri sacrifici. Terminato il combattimento, infatti, i pugili sono soliti ad abbracciarsi ed è proprio in tale gesto che si trova il senso della boxe…L’abbraccio è il rispetto che occorre possedere per le difficoltà della vita.

2) IL VIAGGIO È PIÙ IMPORTANTE DELLA DESTINAZIONE L’emozione reale non si presenta solo nell’atto finale ma specialmente nel percorso, durante la strada che porta alla meta. La Boxe è impegno, sacrificio, umiltà, voglia di imparare, costanza e passione; E’un modo per divertirsi e stare in forma rappresentado un’alternativa alle solite macchine da palestra. Corsa, piegamenti, corda, esercizi a corpo libero sotto la supervisione di un allenatore creano gruppo, una forza in grado di stimolarci all’allenamento più duro anche nei giorni in cui ci sembra di avere meno voglia.

3) PER SFOGARSI, AFFRONTARE LA PAURA E RITROVARE SICUREZZA
Oltre a un allenamento a 360°, c’è la parte tecnica. Si impara a tirare i pugni, c’è lo sfogo con il sacco, la peretta e lo sparring dove si colpiscono i guantoni dei compagni senza contatto fisico. Durante la lezione di Boxe si viene a creare una particolare circostanza in cui si esprime qualcosa che nella vita quotidiana fa fatica a uscire; Una situazione mentale e psicologica che è fondamentale sapere affrontare e trasformare in energia positiva.

4) I PUGNI SI TIRANO DAI PIEDI
Tutto parte dalla posizione, dai piedi e dalle gambe. È una questione di armonia tra gambe, bacino e braccia. Il movimento di rotazione del corpo non coinvolge solo le spalle e la cosa difficile è sapersi coordinare. Dalla posizione di guardia si parte e si ritorna, è l’inizio e la fine del movimento per tirare un pugno. La potenza del colpo è frutto di una danza che si prepara in allenamento ballando attorno al sacco e girandogli intorno dentro e fuori, imparando a schivare.

5) Il pugno è l’ultima cosa, l’importante è stare in piedi, muoversi e sentirsi vivere.

 

Recommended Posts
Contact Us

Scriveteci la vostra richiesta e vi risponderemo nel più breve tempo possibile. Grazie Operazionefitness

Start typing and press Enter to search